Salute&Salume

26 aprile 2012 Commenti disabilitati su Salute&Salume

Deve essere piuttosto triste essere fanciulli in età scolare, oggi. Dove una volta c’era la gitarella presso il duomo della città, per ascoltare lezione di cultura e di bellezza, oggi c’è la pulizia degli argini dei fiumi e dei rivi, in compagnia di Legambiente e WWF, oppure la visita alla filiale provinciale delle Agenzie delle Entrate, nuovo tempio sacro da adorare e onorare, per addestrare i piccoli cittadini alla “legalità” e “moralità”, quella di stato, naturalmente. Dove una volta c’era la ricreazione con i panini e prosciutto portati da casa, oggi le mamme sono obbligate a mettere nello zaino la frutta, al massimo i crackers. Nelle mense dell’Emilia-Romagna, poi, non si fanno mancare niente. Dopo l’introduzione del solo biologico, ora si sconsiglia la somministrazione di “prodotti di salumeria freschi, da cuocere e stagionati“. In nome di cosa? Della salute. Ma di quale salute? Della loro, di quella che vogliono imporci. Nel mondo perfetto ai bambini e ai ragazzi non si possono dare salumi e insaccati. Non sono mica contraccettivi.

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo Salute&Salume su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: