Da “Il quinto evangelo” di Giacomo Biffi

14 ottobre 2015 Commenti disabilitati su Da “Il quinto evangelo” di Giacomo Biffi

Laddove Matteo narrando l’episodio dei magi, scriveva: «Prostràti lo adorarono. Poi aperti i loro scrigni gli offrirono in dono oro, incenso e mirra». Il quinto evangelo correggeva: «Prostratisi, lo adorarono. Poi aperti i loro scrigni, gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. Ma disse Giuseppe: “L’oro non lo possiamo accettare, perché è segno di ricchezza e contamina chi lo dà e chi lo riceve”».

[Leggi tutto]

Tag:

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo Da “Il quinto evangelo” di Giacomo Biffi su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: