Il Cristo morto

2 aprile 2013 Commenti disabilitati su Il Cristo morto

Il venerdì santo sera (dopo la celebrazione della Passione di Gesù)  non era previsto l’esposizione del Cristo morto, come era invece consuetudine nella parrocchia. Le insistenti richieste delle anziane e dei fedeli al parroco e al sacrestano, però, hanno fatto sì che nella mattinata successiva del Sabato Santo il “simulacro” fosse esposto.

Il sabato sera, poche ore prima della Veglia, il sacrestano ha commentato: “Ma ormai è risorto. Perché tutti vogliono vederLo morto?”.
“Abbiamo bisogno di vedere la carne, la carnalità di Cristo”. E di mangiarla.

Tag:

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo Il Cristo morto su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: