L’ipervitaminazione dei fanciulli

17 novembre 2012 Commenti disabilitati su L’ipervitaminazione dei fanciulli

Non sono genitore, ma so osservare. I bambini subiscono oggi un’ipervitaminazione spaventosa, e non solo fisica e biologica. È così necessario per loro?

Scrive A. A. Gill, il critico del Sunday Times, su Vanity Fair Usa di dicembre, che a sei anni la felicità è già alle spalle, rottamata, i momenti migliori dei figli sono passati, perché li stiamo allevando per il successo. […] “Dopo aver speso una grande quantità di denaro per educare i primi due figli, mi sono reso conto che non ho imparato niente. Ma nessuno di noi ha idea di quello che stiamo facendo. Io sto ai cancelli della scuola e guardo la paura negli occhi di altri padri”. Paura che i figli non siano all’altezza, che i compagni imparino la poesia a memoria più in fretta e giochino meglio a minibasket.

Secondo Gill è colpa nostra: trasmettiamo ai nostri figli la nevrotica paura del fallimento, lasciamo che assorbano le nostre surreali discussioni intorno alle migliori scuole elementari in cui iscriverli, come se solo la giusta scuola (anzi sezione migliore della scuola migliore) preparasse alla giusta università e quindi a una vita degna di essere vissuta. A essere sinceri, alle festine di compleanno (con animatore, meglio se famoso per la sua intelligenza) le madri non parlano d’altro: metodo francese, scuola americana, scuola pubblica solo con la garanzia che ci sia quella maestra bravissima di cui parlano tutti. La bambina sta soffiando su quattro candeline tremolanti, la madre è angosciata per il suo futuro, ha paura di sbagliare (sarà meglio la ginnastica ritmica o il violino?), e la canzoncina di compleanno viene cantata in otto lingue […]. “Abbiamo bisogno di ragazze au pair che parlino tre lingue e bambinaie musicali e atleti professionisti con problemi al ginocchio per insegnare il coordinamento occhio-mano. Abbiamo bisogno di ortodontisti e insegnanti di yoga e allenatori vocali e maestri di judo. Campi di scrittura creativa e di tennis e istruttori di nuoto e strateghi per gli esami. Analisti e nutrizionisti e logopedisti.
[Leggi tutto]

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo L’ipervitaminazione dei fanciulli su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: