Attesa

23 dicembre 2011 Commenti disabilitati su Attesa

Leggevo di uno “sbattezzo” di un conoscente. Scaricato un modulo, compilato, inviato per raccomandata alla parrocchia dove si è stati battezzati, registrazione sul registro dei Battesimi. Un’ingenuità che fa quasi sorridere.

Viene in mente l’albergatore di Betlemme che non ha registrato sul suo papiro il nome di quello spilungone che aveva con sè la moglie incinta. L’ha guardato, li ha guardati, e sogghignando ha detto di rivolgersi altrove, ché lui aveva finito i letti.

Viene in mente Erode, che lisciandosi la barba, dice ai quei personaggi misteriosi piovuti da Oriente, che sì, forse in effetti, la cosa può interessare anche lui. Ma solo per un secondo fine. E non dei più onesti.

Viene in mente quel pastore che ha preferito andare avanti a dormire piuttosto che alzarsi ed andare a vedere. A vedere.

Tutte cose legittime. Tutte cose non male in sé (a parte Erode…). Eppure un male per sé. Perché qualsiasi siano le decisioni e le convinzioni proprie, fuori ci sono “più cose in cielo e in terra…” e prima o poi capiterà di nuovo di commuoversi…perché siamo tutti in attesa di qualcosa.

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo Attesa su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: