Scienza

18 novembre 2011 Commenti disabilitati su Scienza

Si torna a parlare di ricerca sulle staminali embrionali. E lo fa Papa Benedetto XVI, ricevendo in udienza in Vaticano i partecipanti al convegno internazionale sulla ricerca sulle cellule staminali adulte promosso dal Pontificio Consiglio della Cultura. Nel suo intervento, Benedetto XVI non ha certo bandito la ricerca tout court, come farebbe intendere il titolo di questo articolo del Corriere (si potevano avere dubbi sulla malizia del Corriere al riguardo?). Anzi, ha elogiato “La ricerca scientifica [che] offre una opportunità unica per esplorare la meraviglia dell’universo, la complessità della natura e la bellezza peculiare dell’universo, inclusa la vita umana”. A patto però che essa non superi certi limiti, perché “Se questi limiti vengono superati, si corre il grave rischio che la dignità unica e l’inviolabilità della vita umana possano essere subordinate a considerazioni meramente utilitaristiche”.

Quindi non una posizione contro la ricerca, ma a favore di una ricerca che tenga conto della dignità umana e di un’etica propria dei ricercatori. Ancora una volta il Corriere fa un’informazione di parte, maliziosa e faziosa. Perché non solo il Papa ha questa posizione. Basti vedere l’opinione del professore Angelo Vescovi, che si professa agnostico:

«La realtà è che dietro la spinta a procedere sulle cellule staminali embrionali c’è una spinta di carattere economico. Si sono spesi 40 milioni di dollari per anni senza produrre nulla, con una sperimentazione che è  anche rischiosa  nei confronti del paziente per il modo in cui viene condotta. Ma soprattutto non si possono fare affermazioni per giustificare tali sperimentazioni dicendo che essa è l’unica possibile. La logica del Papa, e lo dice uno che è agnostico e ribadisce il suo essere agnostico, è straordinaria. La scienza che pensa di produrre la vita umana al fine stesso di distruggerla per  creare delle cellule è una scienza che si dichiara sconfitta. Una scienza che crea vita per distruggerla con lo scopo di aiutare la vita ha fallito la sua concezione: è una tecnologia applicata, ma non al servizio dell’uomo».
[Leggi tutta l’intervista]

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo Scienza su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: