Creazione e Bellezza (ed anche orrori)

11 novembre 2010 § 16 commenti

[…] Nel 1892 cominciò la costruzione della facciata della Natività. Questa, orientata verso levante e il mare, in parte a mosaico, è una delle facciate più belle al mondo, sembra ancora natura, ma non lo è più. È un gigantesco scoglio animato, dove la vita ha iniziato a germogliare in tutte le sue forme, minerali, vegetali e animali, cantando gloria al Creatore. Il suo segreto è l’effetto che anima la pietra: è come se le sculture si muovessero. Vi sono scolpiti episodi dell’infanzia di Gesù, ai quali partecipa la natura creata in un canto universale. Le colonne che separano le porte della Fede, della Speranza e della Carità, dedicate a san Giuseppe, alla Vergine Maria e al Bambino Gesù, sono sostenute da tartarughe, terrestri e marine. Dalla pietra quasi fosse viva spuntano numerose specie animali e vegetali, chiocciole e camaleonti, anatre e tacchini, colombe e pavoni, acacie, ortensie, palme, glicini, iris, gigli, giunchi, alberi di Jesse, ulivi, mandorli, albicocchi, peschi, ciliegi e meli.

[…]«L’interno della Sagrada Familia sarà come un bosco», annunciò. E attraverso una selva di colonne inclinate e ramificate come alberi, palme e allori, a partire dai capitelli, annullò spinte e controspinte, sopprimendo così l’utilizzo dei contrafforti e mettendosi in condizione di aprire enormi finestre laterali. Queste, coloratissime, filtrano la luce solare irradiando all’interno sfumature diverse a ogni ora del giorno. Per lui «tutto proviene dal gran libro della natura, tutti gli stili sono organismi imparentati con la natura». Gaudí s’interessò anche all’acustica. Le torri campanarie, infatti, hanno aperture a forma di tornavoz, caratteristica delle chitarre spagnole dell’epoca, che attraverso l’inclinazione delle placche in muratura dirigono il suono delle campane direttamente verso l’esterno, in basso. Nella facciata della Natività ci sono campane tubolari da percussione, in quella della Passione campane d’organo risonante e in quella della Gloria sono accordate in Mi, Sol, Do.
[Leggi tutto]

Se solo chi bandisce  certi bandi leggesse articoli come questi…


[…] «Abbiamo realizzato una facciata completa del tempio affinché la sua bellezza renda impossibile abbandonare i lavori» [Antoni Gaudì]


Magari si abbandonassero i lavori per tali bruttezze. Anzi, non iniziassero proprio.

§ 16 risposte a Creazione e Bellezza (ed anche orrori)

Che cos'è?

Stai leggendo Creazione e Bellezza (ed anche orrori) su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: