Pillole/6

17 agosto 2010 § 2 commenti

Allora apparve un altro segno nel cielo: un enorme drago rosso, con sette teste e dieci corna e sulle teste sette diademi; la sua coda trascinava un terzo delle stelle del cielo e le precipitava sulla terra. Il drago si pose davanti alla donna, che stava per partorire, in modo da divorare il bambino appena lo avesse partorito.

«Sapete, non è poi così misteriosa questa lettura. Il drago è semplicemente il diavolo che si pone di fronte a noi per sottrarci Cristo. E ci riesce benissimo. E ci sta riuscendo benissimo. Sta sbaragliando. Ci dice di essere tiepidi, di non pregare, di farci bastare la messa della domenica…di leggere Famiglia Cristiana».
Don A.

§ 2 risposte a Pillole/6

  • Lore733 ha detto:

    Che mito!

  • piccic ha detto:

    Non so chi sia Don A. ma mi è venuto in mente quanto dice Ratzinger nel suo libro "Gesù di Nazareth".Ci dice anche di avere paura di soffrire, che non passi per la testa di soffrire "inutilmente"…La poca utilità pratica della preghiera è una delle cose più insidiose: ne siam tutti un po' soggetti.Preghiamo, anche se ci costa tanto. Dobbiamo arrivare a rientrare, e questo si fa solo pregando, stabilendo un rapporto di vera fiducia ed affetto con Dio.Buona serata! 🙂

Che cos'è?

Stai leggendo Pillole/6 su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: