Verità

22 febbraio 2010 Commenti disabilitati su Verità

La Lituania – come le vicine Lettonia ed Estonia – sarebbe rimasta terra d’occupazione per cinquant’anni esatti, fino al 1991, e in quei cinquant’anni Stalin prima e Breznev poi s’impegnarono a fondo nel tentativo di "russificare" i territori conquistati. Centinaia di migliaia di lituani, lettoni, estoni e finlandesi della Carelia – conquistata nel 1940, al termine della Guerra d’inverno – furono deportati nelle regioni più remote e inospitali della Siberia e rimpiazzati da altrettanti coloni russi, i cui figli ancora oggi rappresentano un corpo estraneo all’interno degli Stati baltici.
[…] «Lei mi vuol dimostrare – si legge nei verbali – che i boia di Hitler erano cattivi e invece quelli di Stalin bravi. La verità è che la vittima resta la vittima e il boia resta il boia».
[Leggi tutto]

 

I lituani al Mar di Laptev. L’inferno di ghiaccio nei lager comunisti (Pagine editore, pagine 234, euro 15,00).

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo Verità su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: