Facciamoci furbi anche noi

20 novembre 2009 Commenti disabilitati su Facciamoci furbi anche noi

«Oramai sposarsi civilmente non conviene più. Certamente non conviene a Bologna ed in Emilia-Romagna. Anche il locale governatore s’è messo a inseguire Zapatero ed ha introdotto, tramite legge finanziaria, qualsiasi convivenza nell’accesso ai servizi. Già chi è sposato a Bologna, tra single veri o presunti e immigrati, non riesce ad entrare in posizione utile in graduatoria nidi. Un bando casa in arrivo per giovani coppie è riservato a qualsiasi convivenza, purché in essere da due anni. Ironico, come minimo. Chi voglia sposarsi sul serio ora o l’abbia fatto solo qualche mese fa – insomma, una vera giovane coppia – non ci entra. Figuriamoci fra un po’ su tutto il resto. A questo andazzo che disfa la società, la Chiesa – provocazione per provocazione – dovrebbe replicare disdicendo il matrimonio concordatario, cioè eliminare gli effetti civili automatici del matrimonio religioso. Chi ci crede e ha fatto il sacramento ne conosce la portata e tutti i vincoli. Agli effetti civili scelga però la formula che meno lo discrimina, perché oggi, da sposato vero, è un discriminato.
[Leggi tutto]

Perché no? Facciamolo.

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo Facciamoci furbi anche noi su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: