Papaveri e papere

5 maggio 2009 § 4 commenti

«La matematica è l’alfabeto col quale Dio ha scritto l’universo», con questa frase di Galileo Galilei si conclude il breve episodio "Donald in Mathmagic Land" (1959), in italiano "Paperino nel mondo della Matemagica". Probabilmente oggi la Walt Disney non farebbe terminare un proprio cartone con una frase così compromettente, ma non facciamo processi alle intenzioni. La frase c’è e calza a pennello di questo bellissimo episodio in cui Paperino capisce come tutta la realtà nasconda leggi matematiche. Ma tutto finisce lì? A vedere un pentagono che racchiude la stella marina? O alla sezione aurea? E come potrebbe? C’è sempre quella domanda in fondo in fondo…perché?

 

§ 4 risposte a Papaveri e papere

  • OrsobrunoBlog scrive:

    Ciao carissima!
    E’ vero, però diciamo che la frase di Galileo è l’ultima e più elevata affermazione che Paperino può fare in quanto matematico.
    Per proseguire è necessario allestire un nuovo volume: Donald in metaphysics and theology land.
    Dubbi però che la Walt Disney, e specialmente le consociate europee, lo vogliano fare…
    A presto!!!

  • quidestveritas scrive:

    Caro Orso,
    hai ragione. In effetti serve sempre un filtro, un mediatore che prenda per mano quel bambino, che ha assistito al filmetto, e a cui è rimasta ancora tanta voglia di sapere. Intanto però il mio M. ha imparato a memoria la frase di Galileo🙂

  • OrsobrunoBlog scrive:

    Carissima,
    considerando che, oltretutto, la frase di Galileo è stata tempo fa ribadita solennemente da Benedetto XVI in piazza san Pietro… mi permetterei di dire, riguardo al tuo piccolo M.: se il buongiorno si vede dal mattino…sorbole!!!🙂
    Ciao!!

  • ClaudioLXXXI scrive:

    La Walt Disney ha, almeno una volta nella propria storia, usato la parola Dio?
    Sono basito!

Che cos'è?

Stai leggendo Papaveri e papere su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: