Scemenze

13 dicembre 2007 § 4 commenti

Cosa succederebbe se una maestra dicesse a una mamma di un bambino mussulmano di una scuola primaria pubblica che è una “scemenza” disegnare qualcosa inerente all’Islam?
Proviamo a indovinare: servizi al Tg, accuse di xenofobia, magari ci scappa la testimonianza, raccolta naturalmente solo da Repubblica, di chi dice che la maestra è una fervente cattolica, che è catechista e che legge in chiesa durante la Messa; Fioroni annuncia che invierà gli ispettori, sospende immediatamente la maestra e inizia la gogna televisiva dell’imprudente maestra; i sindacati con i rappresentanti delle associazioni cattoliche adulte e alcuni politici OMISSIS organizzano una fiaccolata e portano proni le loro scuse alla comunità islamica del posto, alla quale viene promesso al più presto la costruzione di una moschea, naturalmente su suolo pubblico e il Comune si impegna anche a pagare le tasse dell’immobile per i successivi vent’anni.
 
Naturalmente il ‘casus belli’ non si verificherà.
 
Poi nella realtà succede che la “scemenza” sia disegnare Gesù perché un bambino, ahilui, piccolo integralista e sciocco cristiano, ha osato pensare che a Natale si festeggi Gesù. Reazioni? E che sarà mai… I cristiani (politicamente corretti) non devono perdonare e porgere l’altra guancia? Stiano zitti, e ringrazino che si possa ancora portare al collo una croce…

UPDATE –  Marina Corradi ne parla su Avvenire: «[…] Piccolo, togli quella sciocca stella e l’asino e il bue. Cancella. Il mix di politically correct e di un acido neo oscurantismo dei lumi si vanta di non tollerare censure, ma con un’eccezione. Quel Bambino in una culla di paglia non lo vuole vedere. Che resti pure il contorno della festa, le luminarie e le cornamuse e l’abbacchio. Ma, quel nucleo, quell’oscuro centro di gravità di duemila anni di storia, quello no.

Bambini, da bravi, disegnate le renne».

§ 4 risposte a Scemenze

Che cos'è?

Stai leggendo Scemenze su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: