Loop

8 ottobre 2007 § 1 Commento

Ascoltando l’omelia ieri riguardo al rosario, il sacerdote ha paragonato la ripetizione infinita di “Ave Maria” alle continue domande, sempre uguali, dei bambini. Come i bambini chiedono instancabilmente agli adulti di ripetere sempre le stesse fiabe, gli stessi racconti, perché fa loro piacere sentire la voce delle persone alle quali vogliono bene e perché amano sentire ogni volta quel racconto come fosse la prima volta, così Dio con le nostre preghiere. Dio come un bambino desideroso di ascoltare la nostra voce. Instancabilmente. Continuamente.

Advertisements

§ Una risposta a Loop

Che cos'è?

Stai leggendo Loop su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: