Loop

8 ottobre 2007 § 1 Commento

Ascoltando l’omelia ieri riguardo al rosario, il sacerdote ha paragonato la ripetizione infinita di “Ave Maria” alle continue domande, sempre uguali, dei bambini. Come i bambini chiedono instancabilmente agli adulti di ripetere sempre le stesse fiabe, gli stessi racconti, perché fa loro piacere sentire la voce delle persone alle quali vogliono bene e perché amano sentire ogni volta quel racconto come fosse la prima volta, così Dio con le nostre preghiere. Dio come un bambino desideroso di ascoltare la nostra voce. Instancabilmente. Continuamente.

§ Una risposta a Loop

Che cos'è?

Stai leggendo Loop su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: