I bimbi e i caprioli

6 settembre 2007 § 1 Commento

Terra, anno 2007 (d.C.?)

Questi sono due richiami presi dalla prima pagina di un quotidiano locale, oggi, giovedì 6 settembre 2007.
A sinistra una notizia dal mondo, dall’Inghilterra per la precisazione: «Londra dice sì a embrioni uomo-animale», si potranno produrre embrioni ibridi, ottenuti trasferendo Dna umano in ovociti di mucca. Bello, eh? A destra una notizia dalla provincia: «Caprioli salvi, per ora». Da queste parti saranno tutti contenti; è da un mese infatti che non si fa altro che discutere sull’opportunità di abbattere o no caprioli in sovrannumero (si vede che non li hanno mai mangiati in umido con la polenta!!). Recentemente si è dato spazio alle proteste con una pagina intera di lettere e opinioni, mentre non mi stupivo di non trovare neppure due righe di pietà per quelle due povere gemelline soppresse a Milano. Ma suvvia, volete mettere la dignità di un capriolo a confronto con quella di un bambino down?

§ Una risposta a I bimbi e i caprioli

  • Cara Quid..quell’ultima riga finale mi fa tremare e anche di rabbia per le ipocrisie che vedo. Perchè è così.
    E ci si imbelletta con i silenzi e tanti di quelle ragionevoli scusanti, fini ragionamenti. E invece la verità è lucida e tremenda come quella riga.
    Hai letto da Lampisterio il suo ultimo post?

    Baci..

Che cos'è?

Stai leggendo I bimbi e i caprioli su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: