La morte viene per l’arcivescovo

12 aprile 2007 Commenti disabilitati su La morte viene per l’arcivescovo

La morte viene per l’arcivescovo, di Willa Cather. Un romanzo di una grande scrittrice americana del XX secolo, sebbene non tanto conosciuta in Italia. La morte viene per l’arcivescovo racconta la vita di padre Latour, arcivescovo della sterminata arcidiocesi del New Mexico, appena entrato a far parte degli Stati Uniti. La volontà indomita di evangelizzare, la differenza tra la mentalità europea e quella indigena, dei messicani e degli indiani. Un lavoro logorante ma mai abbandonato, perchè la salvezza degli uomini viene prima di ogni cosa.

10 aprile 2007 § 7 commenti

Ho sentito con le mie orecchie una Via Crucis in cui veniva letta una poesia pacifista, un brano in cui un colono ebreo si faceva saltare in un bar con dentro clienti palestinesi e il messaggio più importante che raggiungeva l’assemblea era uno spot a favore della donazione degli organi?

Non mi sono ripresa ancora del tutto, abbiate pazienza. 

Il Crocifisso

6 aprile 2007 Commenti disabilitati su Il Crocifisso

 

Jacopo Tintoretto, La Crocifissione

Giovedì Santo

4 aprile 2007 Commenti disabilitati su Giovedì Santo

Il Triduo pasquale si apre domani, Giovedì Santo, con la Messa vespertina “in Cena Domini“, anche se al mattino normalmente si tiene un’altra significativa celebrazione liturgica, la Messa del Crisma, durante la quale, raccolto attorno al Vescovo, l’intero presbiterio di ogni Diocesi rinnova le promesse sacerdotali, e partecipa alla benedizione degli oli dei catecumeni, dei malati e del Crisma, e così faremo domani mattina anche qui, in San Pietro. Oltre all’istituzione del Sacerdozio, in questo giorno santo si commemora l’offerta totale che Cristo ha fatto di Sé all’umanità nel sacramento dell’Eucaristia. In quella stessa notte in cui fu tradito, Egli ci ha lasciato, come ricorda la Sacra Scrittura, il “comandamento nuovo” – “mandatum novum” – dell’amore fraterno compiendo il gesto toccante della lavanda dei piedi, che richiama l’umile servizio degli schiavi. Questa singolare giornata, evocatrice di grandi misteri, si chiude con l’Adorazione eucaristica, nel ricordo dell’agonia del Signore nell’orto del Getsemani. Preso da grande angoscia, narra il Vangelo, Gesù chiese ai suoi di vegliare con Lui rimanendo in preghiera: “Restate qui e vegliate con me” (Mt 26,38), ma i discepoli si addormentarono. Ancora oggi il Signore dice a noi: “Restate e vegliate con me”. E vediamo come anche noi, discepoli di oggi, spesso dormiamo. Quella fu per Gesù l’ora dell’abbandono e della solitudine, a cui seguì, nel cuore della notte, l’arresto e l’inizio del doloroso cammino verso il Calvario.
[…]
Catechesi di mercoledì 12 aprile 2007
Benedetto XVI

Cellule staminali

3 aprile 2007 Commenti disabilitati su Cellule staminali

Toh, ancora una volta le cellule staminali adulte permettono di ottenere un ottimo risultato: Hanno ottenuto tessuto di valvole cardiache coltivando in laboratorio staminali umane prelevate dal midollo osseo.

Incoerenti/2

2 aprile 2007 Commenti disabilitati su Incoerenti/2

Incontro segreto Prodi-Bagnasco (II)

Ecco come sono andate le cose:
Qualche giorno prima che il consiglio direttivo Cei si riunisse per decidere la stesura definitiva del testo della Nota sui Dico, Prodi ha incontrato Bagnasco.
I due hanno parlato di vari temi, tra i quali la Nota.
Prodi è uscito dall’incontro insoddisfatto.
Il cardinale Bertone ha scritto a Bagnasco dicendogli che i rapporti con le istituzioni spettano alla segreteria di Stato.
Bagnasco ha incassato ma oramai l’incontro era avvenuto.
Il consiglio della Cei si è riunito e il testo defintivio della Nota è uscito senza parecchie citazioni dei due testi che Ratzinger scrisse quando era prefetto della dottrina per la fede. Sono state omesse le citazioni ritenute più pesanti.
Nel consiglio Cei, infatti, sono in molti coloro che ritengano la Chiesa non debba picchiare giù troppo duro.
Prodi and co. hanno preso atto della Nota ma la delusione pare sia rimasta perché, se è vero che nella Nota non ci sono "scomuniche" di nessun tipo, è altrettanto vero che il testo sconfessa un certo operato "al compromesso" di un certo cattolicesimo.

http://www.palazzoapostolico.it/dblog/articolo.asp?articolo=49

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per aprile, 2007 su Quid est Veritas?.