31 agosto 2006 § 3 commenti

Finalmente…

UPDATE: Oggi il Papa era in vena di correggere il tiro su alcune questioni, oltre la cancellazione del Concerto di Natale, è infatti intervenuto su San Francesco: «Ho letto con grande piacere che il vescovo di Assisi, monsignor Sorrentino, per ovviare all’abuso della figura di san Francesco, ha indetto un anno dedicato alla sua conversione, per mostrare qual è la vera sfida e animare la gioventù».

29 agosto 2006 § 4 commenti

M. non ha ancora due anni. Ama accendere le candele in chiesa ed ora sa anche riconoscere le chiese di Santa Brigida e di San Giovanni. Ieri siamo entrati ancora una volta su sua richiesta in una piccola parrocchia di paese e lì, ridendo e guardandoci di traverso, se ne è uscito con un “Padre, fiio e …”. La manina tentava di ripetere il segno della croce, ma si incastrava tra spalla e collo, incerto ma contento.

29 agosto 2006 Commenti disabilitati su

E li chiamano scienziati…

25 agosto 2006 § 2 commenti

«La Resurrezione di Cristo è il punto d’arrivo dell’evoluzione»
Cardinale Cristoph Schönborn, Arcivescovo di Vienna

24 agosto 2006 § 6 commenti

La ricchezza è peccato, la povertà ha tutti i diritti e tutti i poteri. Per questo l’Italia è il Paese in cui l’estrema sinistra può praticare la politica della porta aperta e i poveri degli italiani e le povere donne musulmane non hanno alcun diritto. L’opzione per i poveri diventa opzione per gli islamici. Sull’Islam la Chiesa tace, nonostante il dramma delle donne cattoliche che sposano musulmani e perdono tutti i loro diritti. La sharia si pratica in Italia, poligamia compresa, nel silenzio dello Stato.
Provo un sottile filone gnostico in questo disprezzo della ricchezza, un nuovo catarismo nasce in Italia, gli albigesi sono di nuovo tra noi, essi che nel 1200 ebbero tanta influenza in Lombardia, Veneto e Toscana. Oggi il cattolicesimo che corre è quello per cui esiste solo la verità dell’altro e nel negare l’identità cristiana per l’identità dell’altro sia il massimo della carità.

24 agosto 2006 Commenti disabilitati su

Le vie del Signore sono infinite. Chi firmò la legge sull’aborto non vuole i Pacs…

23 agosto 2006 § 5 commenti

Nei giorni scorsi è apparsa su un giornale una lettera di Giovanni Lindo Ferretti, il leggendario fondatore dei CCCP che si definivano “punk filo-sovietici”. Un simbolo del comunismo emiliano come Bersani. Ma Ferretti racconta la sua conversione: “Per ciò che riguarda la Chiesa rifuggo ogni polemica. Per troppo tempo sono stato succube, seppur volontario, di una falsificazione della Storia che la identifica come controparte reazionaria alla libertà umana. Quel tempo è finito, Dio sia lodato… Sono ogni giorno più cattolico, cattolico bambino, felice di addormentarmi stanco e nell’aprire gli occhi contento di questo dono che è vivere. Un dono, vero, non facile, non ovvio, sempre a rischio e sorprendente. Sono così bambino nel mio essere cattolico da essere fermo, inchiodato nel mistero dell’Incarnazione. Forse perché, generazione su generazione, figlio di pastori e c’erano pastori in quella capanna, sotto una stella, nel regno di Giuda al tempo dell’Imperatore Augusto, quando da una giovane Madre, Immacolata in eterno, è nato il Salvatore del mondo, l’Incarnato. Mistero che si può solo sfiorare ma fa vibrare nuova tutta l’umanità”.
Antonio Socci

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per agosto, 2006 su Quid est Veritas?.