21 febbraio 2006 Commenti disabilitati su

Da I cristiani, l’islam e il futuro dell’Europa

A Evry, a sud di Parigi, è sorta dodici anni fa una nuova chiesa cattedrale, capolavoro riconosciuto di uno degli architetti più famosi al mondo, lo svizzero Mario Botta. La domenica è semivuota. Ed è invece brulicante di fedeli la vicina moschea. Il suo imam, Khalil Merroun, ha affermato in un’intervista: “La Chiesa cattolica dovrebbe convincersi che l’Europa non le appartiene. Il consiglio che dò ai miei colleghi cattolici è di interrogarsi a fondo sul perché i loro fedeli non vivono la loro spiritualità”.

Ma quale spiritualità ispira la nuova cattedrale di Evry? La chiesa ha l’aspetto di un cilindro tagliato da un piano inclinato, con una corona d’alberi sulla sommità e una croce, scarsamente visibile. L’interno è quasi tutto aniconico, privo di arti figurative. Pareti nude che dovrebbero dar respiro alla trascendenza, ma che in realtà restano mute, impermeabili alla rivelazione discesa da Dio, della quale mancano le tracce visibili capaci di indicare la strada ai fedeli in cammino.

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo su Quid est Veritas?.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: